Disabilita Preloader

Abilitazione Europea

Logo
TITOLO RICONOSCIUTO

Master di abilitazione all’insegnamento in Romania

Percorsi esteri riconosciuti e conformi alla Direttiva Europea sulla libera circolazione delle professioni, Formazione accademica completa, disponibili tutte le classi di concorso, specializzazione Universitaria per le attività di sostegno didattico nelle scuole di ogni ordine e grado.

Logo

PERCORSI ABILITANTI

Si tratta di un Master post laurea nel programma di studi psicopedagogici per la certificazione della professione didattica nell’insegnamento preuniversitario obbligatorio, svolto presso il “Dipartimento per la Formazione del Personale Didattico” della nostra Università “Dimitrie Cantemir” di Targu Mures. In Romania, l’abilitazione all’insegnamento e riferita all’ambito del titolo di laurea posseduto, per tanto il conseguimento dell’abilitazione conferisce il diritto all’insegnamento di tutte le materie presenti nel piano di studi e per tutti i livelli scolastici. Per tale aspetto si differenzia dall’abilitazione che si consegue in Italia, la quale e riferita solo alla singola materia o classe di concorso. Il percorso completo di studi si divide in due livelli. Il primo conferisce l’abilitazione all’insegnamento per le scuole elementari e scuole medie inferiori, il secondo per i Licei e le scuole medie superiori. Ogni livello prevede 750 ore suddivise tra didattica, pratica e studio individuale ed il rilascio di 30 crediti formativi, più 5 crediti per l’esame finale. Il ciclo completo si svolge per un totale di ore 1.500 e rilascia 60 crediti formativi più 10 per gli esami finali. Ogni corso deve essere svolto nell’ambito dello stesso anno accademico e l’intero percorso ha una durata di circa 7/8 mesi. Il corso si svolge in presenza ed è sufficiente raggiungere il numero minimo richiesto per la validità legale del corso. Le lezioni all’Università si svolgono dalle 9,00 alle 18,00 dal lunedì al sabato, con un’ora d’intervallo per il pranzo. La classe è composta esclusivamente da laureati italiani e le lezioni sono in lingua rumena con la presenza di Tutor il lingua italiana, per facilitare l’attività di studio dei partecipanti. Ogni livello prevede degli esami finali e la redazione di una tesi di laurea. Per ogni livello l’Università rilascia un relativo titolo. Per il riconoscimento in Italia del titolo di abilitazione sarà necessario farsi rilasciare, dal Ministero dell’Educazione Nazionale, una apposita certificazione che attesti il percorso di studi svolto. La domanda di riconoscimento in Italia dovrà essere corredata, oltre dal titolo di laurea magistrale italiano, dal certificato di riconoscimento in Romania della laurea Italiana, dai titoli di abilitazione di primo e secondo livello rilasciati dall’Università, dalla certificazione rilasciata dal Ministero dell’Educazione Nazionale rumeno attestante il percorso di studi svolto, dal piano di studi con l’indicazione degli esami con i relativi crediti conferiti e dal programma svolto per ogni singola materia. Tale documentazione dovrà essere tradotta in lingua Italiana da parte di traduttore ufficiale.

Il Master ha come scopo l’attribuzione delle competenze professionali in base al Programma Postuniversitario di Formazione e Sviluppo Professionale Continuo dei professori itineranti e di sostegno per l’inserimento sociale ed educazionale delle persone con bisogni educativi speciali, organizzato presso il Dipartimento per la Formazione Professionale e Programmi Operativi della nostra Università “Dimitrie Cantemir” di Targu Mures in Romania. Il Master ha una durata di 1.500 ore suddivise tra didattica, pratica, studio individuale e tirocinio e prevede il rilascio di 60 crediti formativi e l’intero percorso ha una durata di circa 7/8 mesi. Il Master si svolge in presenza ed è sufficiente raggiungere il numero minimo richiesto per la validità legale del Master. Le lezioni all’Università si svolgono dalle ore 9,00 alle ore 18,00 dal lunedì al sabato, con un’ora d’intervallo per il pranzo. La classe è composta esclusivamente da laureati italiani e le lezioni sono in lingua rumena con la presenza di un Tutor in lingua italiana, per facilitare l’attività di studio dei partecipanti. Al superamento dell’esame finale l’Università rilascia la relativa pergamena. Ai fini della richiesta di equipollenza in Italia del titolo conseguito, sarà predisposta la documentazione idonea comprendente: copia dell’attestato di riconoscimento in Romania del titolo di studi conseguito in Italia; titolo di specializzazione rilasciato dall’Università; copia del piano di studi con l’indicazione dei crediti conferiti e della durata del Master e per ogni singola materia dei singoli argomenti trattati. Tale documentazione sarà tradotta in lingua italiana da parte di traduttore ufficiale.

PROFESSIONE INSEGNANTE

Il Master ha lo scopo di dare la possibilità agli studenti e laureati Italiani di accedere ai Master di abilitazione all’insegnamento e specializzazione sul sostegno.

Consulta i nostri piani di studio

Abilitazione all'insegnamento Specializzazione sul sostegno


I nostri servizi

TRADUZIONE E L’EQUIPOLLEZA DEL TITOLO DI STUDIO CONSEGUITO IN ITALIA

La documentazione fornita e tradotta in lingua rumena e presentata al “centro Nazionale per il riconoscimento e l’Equipollenza degli Studi” di Bucarest. Il relativo attestato di riconoscimento viene rilasciato dopo circa 30/45 giorni ed inviato direttamente alla nostra Università.

CORSO DI LINGUA RUMENA ONLINE

Corso di lingua rumena online per l’ottenimento del certificato necessario alla partecipazione al Master.

ISCRIZIONE AL MASTER

Iscrizione al Master di abilitazione all’insegnamento e/o al Master di specializzazione al sostegno con la ricezione del riconoscimento da parte del Ministero rumeno del titolo di studio italiano.

SUPPORTO PER LA REDAZIONE DELLA TESI FINALE

Forniamo supporto necessario per la redazione della tesi finale di primo e secondo livello.

FAQ

Elenco delle domande più frequenti

In Romania l’intero percorso didattico ha subito negli ultimi anni importanti cambiamenti dovuti all’adattamento alle nuove direttive comunitarie in materia. Grazie a questi miglioramenti l’università in Romania ha oggi un’organizzazione più efficiente e meno complessa rispetto all’Italia. Una differenza significative differenza tra il percorso di abilitazione romeno e quello italiano riguarda la definizione delle materie di insegnamento. Se si ottiene l’abilitazione all’insegnamento di Romania, sarà possibile esercitare la professione di docente per materie corrispondenti alla laurea posseduta e al piano di studio svolto. In Italia invece si viene abilitati all’insegnamento in base alla classe di concorso, che stabilisce per quali materie si potrà esercitare la professione di docente. La possibilità di sottrarsi alla difficile realtà dei concorsi per le cattedre in Italia e ai suoi tempi di attesa, l’efficienza burocratica e i costi contenuti delle università romene sono motivi che spingono sempre più aspiranti docenti a scegliere la Romania per il conseguimento dell’abilitazione.

Attualmente l’abilitazione all’insegnamento conseguita in Romania è riconosciuta su tutto il territorio dell’Unione Europea. La direttiva direttiva 2005/36/CE, in Italia recepita attraverso il decreto legislativo n. 206 del 6 novembre 2007, stabilisce che se si è conseguito un titolo di abilitazione in un paese della comunità Europea è possibile fare richiesta per i ruoli di: Docente di Scuola dell’Infanzia Docente di Scuola Primaria Docente di Scuola Secondaria di I grado Docente di Scuola Secondaria di II grado Condizione per richiedere il riconoscimento è che il docente sia legalmente abilitato nel Paese che ha rilasciato il titolo. È necessario inoltre che gli insegnamenti per cui è abilitato il docente siano conformi all’ordinamento scolastico italiano (professione corrispondente). La direttiva stabilisce anche la possibilità di richiedere il riconoscimento dell’abilitazione al sostegno conseguita in Romania per ottenere il ruolo di Insegnante di Sostegno in Italia.

La recente Sentenza del 17 Luglio 2020 (n. 4618) da parte del Consiglio di Stato ha ufficialmente confermato la validità dell’abilitazione all’insegnamento conseguita in Romania. Con la sentenza il Consiglio ha accolto la richiesta in appello dello Studio Legale Naso & Patterns in opposizione a una precedente sentenza del TAR Lazio riguardante un cittadino italiano abilitato all’insegnamento in Romania. Per maggiori informazioni sulla sentenza fare riferimento a questo articolo. Il Consiglio di Stato ha così confermato definitivamente che il percorso di studi svolto da un cittadino italiano in Romania è completamente abilitante per l’insegnamento e pertanto riconosciuto anche dal Ministero dell’Istruzione. Il Consiglio di Stato con la sentenza n. 5175/2020 ha ritenuto che il MIUR, RIGETTANDO L’ISTANZA DI ABILITAZIONE IN ROMANIA, ha violato l’art.45 TFUE e l’art.13 della DIRETTIVA EUROPEA N.36/2005 in ossequio al principio della mobilità delle professioni in ambito europeo. In sostanza le abilitazioni conseguite in ROMANIA sono valide per l’insegnamento in Italia. Pertanto l’abilitazione all’insegnamento in ROMANIA e il titolo di studio conseguito in Italia non necessitano di mutuo riconoscimento dovendo il MIUR limitarsi ad emettere il decreto di riconoscimento richiesto. Il percorso di studi seguito dai cittadini italiani in Romania risulta dunque pienamente abilitante all’insegnamento e pertanto deve essere riconosciuto in Italia dal Ministero dell’Istruzione. INOLTRE: Il Collegio della sezione VI del Consiglio di Stato con la nota sentenza N.5175/2020 , stigmatizza il corto circuito logico del Miur, “derivante dalla impostazione seguita dal Ministero che, accedendo alla posizione valevole per lo stato romeno, ha escluso la rilevanza della formazione in Italia ai fini dell’abilitazione all’insegnamento in quella nazione finendo per escludere la rilevanza delle lauree italiane nell’ambito del territorio ”. Secondo il Consiglio di Stato, il Miur ha palesemente disatteso altresì le norme della Direttiva europea avendo l’obbligo di riconoscere in modo automatico i titoli di formazione previsti da tale direttiva e rilasciati in un altro Stato membro al termine di formazioni in parte concomitanti, sulla base di un principio già espresso dalla Corte di Giustizia europee. 

L’università in Romania ha visto negli ultimi anni numerosi cambiamenti volti a una maggiore apertura internazionale ed efficienza organizzativa. Grazie a queste migliorie, le università in Romania compongono una realtà accademica moderna e dinamica, dove conseguire titoli validi a livello internazionale con tempi e costi estremamente contenuti. Secondo la direttiva direttiva 2005/36/CE (recepita in Italia attraverso il decreto legislativo n. 206 del 6 novembre 2007) l’abilitazione all’insegnamento conseguita in Romania è riconosciuta su tutto il territorio dell’Unione Europea. La sua validità in Italia, definitivamente confermata dalla Sentenza del Consiglio di Stato del 17 Luglio 2020, permette di fare richiesta come docente di Scuola dell’Infanzia, di Scuola Primaria e di Scuola Secondaria di I e II grado se si è legalmente abilitati all’insegnamento in Romania. Per ottenere il riconoscimento in Italia sarà sufficiente che gli insegnamenti e le fasce di età degli studenti per cui il richiedente è abilitato siano comparabili a quelli dell’ordinamento scolastico italiano (professione corrispondente). In Romania l’Abilitazione all’Insegnamento fa riferimento alla laurea posseduta e al piano di studi svolto, mentre in Italia le materie per cui si è abilitati sono determinate dalla classe di concorso.

Il master di abilitazione all’insegnamento in Romania si divide in due livelli . Il primo conferisce l’abilitazione all’insegnamento per le Scuola Elementare e Scuola Media Inferiore, il secondo per i Licei e le Scuole Medie Superiori. Ciascuno ha una durata di quattro mesi. I Livello (Scuola Primaria) Abilitazione per l’insegnamento alla Scuola Elementare e Media Inferiore. Durata di 750 ore, divise tra didattica, pratica e studio individuale in un periodo di 4 mesi. Prevedere il rilascio di 30 crediti formativi (con 5 crediti aggiuntivi per l’esame finale) e di un attestato. II Livello (Scuola Secondaria) Abilitazione per l’insegnamento per Licei e Scuole Medie Superiori. Durata di 750 ore, divise tra didattica, pratica e studio individuale in un periodo di 4 mesi. Prevedere il rilascio di 30 crediti formativi (con 5 crediti aggiuntivi per l’esame finale) e di un attestato.  Il Master completo si svolge perciò in un periodo di 8 mesi, suddiviso nei due semestri accademici, per un totale di 1.500 ore. Rilascia 60 crediti formativi con 10 crediti aggiuntivi per gli esami finali. Dal momento che sono considerati due Master distinti, al conseguimento di ciascun livello l’università rilascia la relativa pergamena. Le presenze minime necessarie affinché il corso sia valido corrispondono a un periodo di 4 settimane, 2 per ciascun livello. Le settimane sono suddivise nell’arco degli otto mesi di durata del corso. Al termine del Master sarà possibile chiedere l’accreditamento del titolo per ottenere l’abilitazione legale all’insegnamento in Romania, necessaria a sua volta per fare richiesta come docente in Italia.

I requisiti per accedere sono il possesso della Cittadinanza Europea e di una laurea magistrale o laurea triennale più la specialistica. Per iscriversi è necessario far riconoscere il proprio titolo di laurea presso il Ministero Rumeno. È inoltre necessario conseguire un Certificato di livello C1 di lingua romena (anche se le lezioni si tengono in lingua romena, gli studenti sono affiancati da un tutor italiano). Non possono accedere al corso di abilitazione insegnamento in Romania i Diplomati magistrali (anche quelli precedenti al 2001) e ITP (Insegnanti Tecnico Pratici) a meno che non siano in possesso di altri titoli validi.

N° 1 Fotocopia della carta d’identità; N° 1 Fotocopia della tessera sanitaria; Estratto di atto di nascita con indicazione delle generalità dei genitori; N° 4 foto cm 3 x 4; Certificato medico di sana e robusta costituzione fisica e assenza di malattie neuro psicologiche incompatibili con la professione, rilasciato da medico di base in originale; Copia della pergamena del diploma di maturità con autentica del Comune e con apostilla AIA della prefettura; In caso di Titolo di Laurea conseguiti con il “Vecchio Ordinamento” Copia della Pergamena di laurea autenticata dal Comune e con apostilla AIA della prefettura; Copia foglio matricola con indicazione degli esami sostenuti autenticata dal Comune e con apostilla AIA della prefettura; In caso di Titolo di Laurea conseguito con il “Nuovo Ordinamento” Copia della Pergamena di laurea triennale autenticata dal Comune e con apostilla AIA della prefettura; Copia foglio matricola laurea triennale con indicazione degli esami sostenuti autenticata dal Comune e con apostilla AIA della prefettura; Copia della Pergamena di laurea magistrale (specializzazione biennale) autenticata dal Comune e con apostilla AIA della prefettura; Copia figlio matricola laurea magistrale (specializzazione biennale) con indicazione degli esami sostenuti autenticata dal Comune e con apostilla AIA della prefettura. Non sono valide per l’estero le AUTOCERTIFICAZIONI rilasciate in base alla normativa italiana.

L’insegnante di sostegno è una figura professionale preposta all’assistenza di bambini con bisogni educativi speciali. All’interno della dicitura rientrano numerose patologie sia fisiche (organiche, sensosiarli, motorie, neurologiche) che mentali (ritardi, disturbi dello sviluppo, autismo, deficit dell’attenzione, iperattività, disturbi della condotta e disturbo oppositivo-provocatorio). Per ottenere una posizione come insegnante di sostegno la procedura è stabilita dal MIUR e prevede il conseguimento del TFA per il Sostegno. Il Tirocinio Formativo Attivo, è un corso di preparazione all’insegnamento di otto mesi istituito dalle università che permette, dopo aver superato l’esame finale, di ottenere l’Abilitazione al Sostegno.

In Italia l’assegnazione delle cattedre passa attraverso il sistema delle graduatorie, i cui tempi e requisiti rappresentano spesso per gli aspiranti insegnanti un motivo di scoraggiamento, talvolta anche di abbandono a favore di altri percorsi professionali. Le università romene offrono oggi la possibilità di conseguire l’abilitazione al sostegno attraverso un tirocinio formativo abilitante. Al termine del master viene rilasciato un titolo che può essere riconosciuto dal MIUR con pochi semplici passaggi, permettendo di accedere a concorsi e graduatorie da subito. Il corso di abilitazione al sostegno sostenuto in Romania è valido in tutti i Paesi dell’Unione Europea e riconosciuto in Italia grazie al decreto legislativo n.206 (6 Novembre 2007). Offre una formazione per l’insegnamento completa, fornendo tutte le competenze pedagogiche, psicologiche e mediche necessarie all’assistenza a bambini con disabilità fisiche o mentali.

Il corso ha una durata di 8 mesi per un totale di 1500 ore. Una volta superato l’esame finale, l’università rilascia la pergamena attestante e conferisce 60 crediti formativi.

Sono aperte le iscrizioni al Master sono aperte tutto l’anno. Possono accedere al corso tutti i cittadini europei in possesso di una laurea triennale più la specialistica o laurea magistrale. Non possono accedere al corso di abilitazione al sostegno in Romania i Diplomati magistrali (anche quelli precedenti al 2001) e ITP (Insegnanti Tecnico Pratici) a meno che non siano in possesso di altri titoli validi. Per iscriversi è necessario far riconoscere il proprio titolo di studio presso il Ministero Rumeno. È inoltre necessario conseguire un Certificato di livello C1 di lingua romena (anche se le lezioni si tengono in lingua romena, gli studenti sono affiancati da un tutor italiano).

ScuolaSI offre consulenza gratuita e assistenza completa per chiunque sia interessato ad avviare studi universitari in Romania. Siamo a disposizione per fornire tutte le informazioni necessarie sull’università romena e per assistere nelle pratiche di iscrizione, nella preparazione ai test, nei corsi di lingua, nella ricerca di alloggi e in ogni altro passo necessario ad intraprendere un percorso di studi in Romania.

Nuove classi di concorso e di abilitazione

Codice Descrizione Note
A-01 Arte e immagine nella scuola secondaria di I grado Inclusa nell'ambito disciplinare verticale AD01 con A-17
A-02 Design dei metalli, dell'oreficeria, delle pietre dure e delle gemme
A-03 Design della ceramica
A-04 Design del libro
A-05 Design del tessuto e della moda
A-06 Design del vetro
A-07 Discipline Audiovisive
A-08 Discipline geometriche, architettura, design d'arredamento e scenotecnica
A-09 Discipline grafiche, pittoriche e scenografiche
A-10 Discipline grafico-pubblicitarie
A-11 Discipline letterarie e latino
A-12 Discipline letterarie negli istituti di istruzione secondaria di II grado Inclusa nell'ambito disciplinare verticale AD04 con A-22
A-13 Discipline letterarie, latino e greco
A-14 Discipline plastiche, scultoree e scenoplastiche
A-15 Discipline sanitarie
A-16 Disegno artistico e modellazione odontotecnica
A-17 Disegno e storia dell'arte negli istituti di istruzione secondaria di II grado Inclusa nell'ambito disciplinare verticale AD01 con A-01
A-18 Filosofia e Scienze umane
A-19 Filosofia e Storia
A-20 Fisica
A-21 Geografia
A-22 Italiano, storia, geografia, nella scuola secondaria di I grado Inclusa nell'ambito disciplinare verticale AD04 con A-12
A-23 Lingua italiana per discenti di lingua straniera (alloglotti) L'accesso alla classe di concorso Š consentito a coloro che, in possesso di uno dei titoli elencati di seguito, siano forniti dei titoli di specializzazione italiano L2 individuati con il Decreto ministeriale 92/16.  altres titolo di accesso l'abilitazione nelle classi 43/A, 50/A, 51/A e 52/A, 45/A e 46/A, 91/A, 92/A del previgente ordinamento, purch‚ congiunta con il predetto titolo di specializzazione e purch‚ il titolo di accesso comprenda i seguenti CFU: 12 L-LIN/01; 12 L/LIN/02; 12 L-FIL-LET/12 ovvero un corso annuale o due semestrali nelle seguenti discipline: glottologia o linguistica generale; glottodidattica; didattica della lingua italiana.
A-24 Lingue e culture straniere negli istituti di istruzione secondaria di II grado Inclusa nell'ambito disciplinare verticale AD05 con A-25
A-25 Lingua inglese e seconda lingua comunitaria nella scuola secondaria di primo grado Inclusa nell'ambito disciplinare verticale AD05 con A-24
A-26 Matematica
A-27 Matematica e Fisica
A-28 Matematica e scienze
A-29 Musica negli istituti di istruzione secondaria di II grado Inclusa nell'ambito disciplinare verticale AD03 con A-30
A-30 Musica nella scuola secondaria di I grado Inclusa nell'ambito disciplinare verticale AD03 con A-29
A-31 Scienze degli alimenti
A-32 Scienze della geologia e della mineralogia
A-33 Scienze e tecnologie aeronautiche
A-34 Scienze e tecnologie chimiche
A-35 Scienze e tecnologie della calzatura e della moda Ha titolo di accesso in opzione il titolare della classe di concorso A-02, A-03, A-04, A-07, A-09, A-17, A-33, A-41, A-43, A-60, A-62; l'opzione Š esercitata con precedenza da coloro che abbiano prestato servizio in utilizzazione, per gli insegnamenti elencati nella colonna a fianco, nel periodo dal 1.09.2010 alla data del presente provvedimento per almeno un intero anno scolastico
A-36 Scienze e tecnologie della logistica Ha titolo di accesso in opzione il titolare della classe di concorso A-33, A-37, A-38, A-41, A-42; l'opzione Š esercitata con precedenza da coloro che abbiano prestato servizio in utilizzazione, per gli insegnamenti elencati nella colonna a fianco, nel periodo dal 1.09.2010 alla data del presente provvedimento per almeno un intero anno scolastico
A-37 Scienze e tecnologie delle costruzioni, tecnologie e tecniche di rappresentazione grafica
A-38 Scienze e tecnologie delle costruzioni aeronautiche
A-39 Scienze e tecnologie delle costruzioni navali
A-40 Scienze e tecnologie elettriche ed elettroniche
A-41 Scienze e tecnologie informatiche
A-42 Scienze e tecnologie meccaniche
A-43 Scienze e tecnologie nautiche
A-44 Scienze e tecnologie tessili, dell'abbigliamento e della moda
A-45 Scienze economico-aziendali
A-46 Scienze giuridico-economiche
A-47 Scienze matematiche applicate
A-48 Scienze motorie e sportive negli istituti di istruzione secondaria di II grado Inclusa nell'ambito disciplinare verticale AD02 con A-49
A-49 Scienze motorie e sportive nella scuola secondaria di I grado Inclusa nell'ambito disciplinare verticale AD02 con A-48
A-50 Scienze naturali, chimiche e biologiche
A-51 Scienze, tecnologie e tecniche agrarie
A-52 Scienze, tecnologie e tecniche di produzioni animali
A-53 Storia della musica Fino all'anno accademico 2018/2019, hanno titolo di accesso alla III fascia i docenti in possesso della laurea in musicologia e beni musicali (LM-45) o titoli equiparati ai sensi del D.I. 9.7.2009. Per l'accesso alla II fascia, oltre ai titoli indicati sopra, Š richiesto il possesso dell'abilitazione nella ex classe di concorso A031 o A032 o A077.
A-54 Storia dell'arte
A-55 Strumento musicale negli istituti di istruzione superiore di II grado Fino a quando non entreranno a regime gli specifici percorsi abilitanti, e comunque non oltre l'anno accademico 2018/2019, ha titolo di accesso il docente abilitato nella ex classe di concorso A031 o A032 o A077 in possesso del diploma di conservatorio nello specifico strumento (ivi compreso il canto), purch‚ congiunto a diploma di istruzione secondaria di secondo grado
A-56 Strumento musicale nella scuola secondaria di I grado
A-57 Tecnica della danza classica
A-58 Tecnica della danza contemporanea
A-59 Tecniche di accompagnamento alla danza
A-60 Tecnologia nella scuola secondaria di I grado
A-61 Tecnologie e tecniche delle comunicazioni multimediali
A-62 Tecnologie e tecniche per la grafica
A-63 Tecnologie musicali Fino all'anno accademico 2018/2019, hanno titolo di accesso alla III fascia i docenti in possesso anche del Diploma accademico di II livello in Musica, scienza e tecnologia del suono, di cui al D.M. 462/03; o del Diploma accademico di II livello ad indirizzo tecnologico, di cui al D.M. n. 1 dell'8.1.2004; o del Diploma accademico di II livello "musica elettronica e tecnologie del suono" di cui D.M. 39 del 12.3.2007; o del Diploma di "Musica elettronica" (vecchio ordinamento); o di qualsiasi Diploma accademico di II livello (conservatorio) purch‚ il piano di studio seguito abbia compreso almeno 36 crediti nel settore delle nuove tecnologie audiodigitali e/o della musica elettronica Per l'accesso alla II fascia, oltre ai titoli indicati sopra, Š richiesto il possesso dell'abilitazione nella ex classe di concorso A031 o A032 o A077.
A-64 Teoria, analisi e composizione Fino all'anno accademico 2018/2019, hanno titolo di accesso alla III fascia i docenti in possesso in possesso del diploma di vecchio ordinamento o di diploma accademico di II livello in: composizione; - direzione di orchestra;- organo e composizione organistica; -musica corale e direzione del coro;- strumentazione per banda. Per l'accesso alla II fascia, oltre ai titoli indicati sopra, Š richiesto il possesso dell'abilitazione nella ex classe di concorso A031 o A032 o A077.
A-65 Teoria e tecnica della comunicazione Ha titolo di accesso in opzione il titolare della classe di concorso A-18; l'opzione Š esercitata con precedenza da coloro che abbiano prestato servizio in utilizzazione nel periodo dal 1.09.2010 alla data del presente provvedimento per almeno un intero anno scolastico
A-66 Trattamento testi, dati ed applicazioni. Informatica (ad esaurimento)
A-70 Italiano, storia ed educazione civica, geografia, nella scuola secondaria di I grado con lingua di insegnamento slovena Riservata ai cittadini di madre lingua slovena (art. 425 - comma 2 D.lvo 297/94)
A-71 Sloveno, storia ed educazione civica, geografia, nella scuola secondaria di I grado con lingua di insegnamento slovena o bilingue del Friuli Venezia Giulia Riservata ai cittadini di madre lingua slovena (art. 425 - comma 2 D.lvo 297/94)
A-72 Discipline letterarie (Italiano seconda lingua) negli istituti di istruzione secondaria di II grado con lingua di insegnamento slovena o bilingue del Friuli Venezia Giulia Riservata ai cittadini di madre lingua slovena (art. 425 - comma 2 D.lvo 297/94)
A-73 Discipline letterarie negli istituti di istruzione secondaria di II grado con lingua di insegnamento slovena o bilingue del Friuli Venezia Giulia Riservata ai cittadini di madre lingua slovena (art. 425 - comma 2 D.lvo 297/94)
A-74 Discipline letterarie e latino con lingua di insegnamento slovena Riservata ai cittadini di madre lingua slovena (art. 425 - comma 2 D.lvo 297/94)
A-75 Discipline letterarie, latino e greco con lingua di insegnamento slovena Riservata ai cittadini di madre lingua slovena (art. 425 - comma 2 D.lvo 297/94)
A-76 Trattamento testi, dati ed applicazioni, Informatica negli istituti professionali con lingua di insegnamento slovena Riservata ai cittadini di madre lingua slovena (art. 425 - comma 2 D.lvo 297/94) - Classe di concorso ad esaurimento
A-77 Lingua e cultura ladina, storia ed educazione civica, geografia, nella scuola secondaria di I grado con lingua di insegnamento ladina L'accesso alla classe di concorso Š regolato dalle disposizioni di cui al T.U. approvato con D.P.R. 10.2.1983, n. 89 ed al D.L. 16.12.1993, n. 592
A-78 Italiano (seconda lingua), storia ed educazione civica, geografia, nella scuola secondaria di I grado con lingua di insegnamento tedesca A norma del combinato disposto dell'art. 19 del D.P.R. 31.8.1972, n. 670 e dell'art. 12 del D.P.R. 10.2.1983, n. 89, l'accesso alla classe di concorso Š riservato ai cittadini italiani e ad essi equiparati di madrelingua italiana o ladina
A-79 Discipline letterarie (italiano seconda lingua) negli istituti di istruzione secondaria di II grado in lingua tedesca A norma del combinato disposto dell'art. 19 del D.P.R. 31.8.1972, n. 670 e dell'art. 12 del D.P.R. 10.2.1983, n. 89, l'accesso alla classe di concorso Š riservato ai cittadini italiani e ad essi equiparati di madrelingua italiana o ladina
A-80 Discipline letterarie negli istituti di istruzione secondaria di II grado in lingua tedesca e con lingua di insegnamento tedesca delle localit… ladine A norma del combinato disposto dell'art. 19 del D.P.R. 31.8.1972, n. 670 e dell'art. 12 del D.P.R. 10.2.1983, n. 89, l'accesso alla classe di concorso Š riservato ai cittadini italiani e ad essi equiparati di madrelingua tedesca o ladina
A-81 Discipline letterarie e latino nei licei in lingua tedesca e con lingua di insegnamento, tedesca delle localit… ladine (A norma del combinato disposto dell'art. 19 del D.P.R. 31.8.1972, n. 670 e dell'art. 12 del D.P.R. 10.2.1983, n. 89, l'accesso alla classe di concorso Š riservato ai cittadini italiani e ad essi equiparati di madrelingua tedesca o ladina)
A-82 Discipline letterarie, latino e greco nel liceo classico in lingua tedesca e con lingua di insegnamento tedesca delle localit… ladine A norma del combinato disposto dell'art. 19 del D.P.R. 31.8.1972, n. 670 e dell'art. 12 del D.P.R. 10.2.1983, n. 89, l'accesso alla classe di concorso Š riservato ai cittadini italiani e ad essi equiparati di madrelingua tedesca o ladina
A-83 Discipline letterarie (tedesco seconda lingua) negli istituti di istruzione secondaria di II grado in lingua italiana della provincia di Bolzano A norma del combinato disposto dell'art. 19 del D.P.R. 31.8.1972, n. 670 e dell'art. 12 del D.P.R. 10.2.1983, n. 89, l'accesso alla classe di concorso Š riservato ai cittadini italiani e ad essi equiparati di madrelingua tedesca o ladina
A-84 Tedesco (seconda lingua), storia ed educazione civica, geografia, nella scuola secondaria di I grado con lingua di insegnamento italiana della provincia di Bolzano A norma del combinato disposto dell'art. 19 del D.P.R. 31.8.1972, n. 670 e dell'art. 12 del D.P.R. 10.2.1983, n. 89, l'accesso alla classe di concorso Š riservato ai cittadini italiani e ad essi equiparati di madrelingua tedesca o ladina
A-85 Tedesco storia ed educazione civica, geografia, nella scuola secondaria di I grado in lingua tedesca e con lingua di insegnamento tedesca A norma del combinato disposto dell'art. 19 del D.P.R. 31.8.1972, n. 670 e dell'art. 12 del D.P.R. 10.2.1983, n. 89, l'accesso alla classe di concorso Š riservato ai cittadini italiani e ad essi equiparati di madrelingua tedesca o ladina
A-86 Trattamento testi, dati ed applicazioni, Informatica negli istituti professionali in lingua tedesca e con lingua di insegnamento tedesca A norma del combinato disposto dell'art. 19 del D.P.R. 31.8.1972, n. 670 e dell'art. 12 del D.P.R. 10.2.1983, n. 89, l'accesso alla classe di concorso Š riservato ai cittadini italiani e ad essi equiparati di madrelingua tedesca o ladina. Classe di concorso ad esaurimento
B-01 Attivit… pratiche speciali
B-02 Conversazione in lingua straniera
B-03 Laboratori di Fisica
B-04 Laboratori di liuteria
B-05 Laboratorio di logistica
B-06 Laboratorio di odontotecnica
B-07 Laboratorio di ottica
B-08 Laboratori di produzioni industriali ed artigianali della ceramica
B-09 Laboratori di scienze e tecnologie aeronautiche
B-10 Laboratori di scienze e tecnologie delle costruzioni aeronautiche
B-11 Laboratori di scienze e tecnologie agrarie
B-12 Laboratori di scienze e tecnologie chimiche e microbiologiche
B-13 Laboratori di scienze e tecnologie della calzatura e della moda
B-14 Laboratori di scienze e tecnologie delle costruzioni
B-15 Laboratori di scienze e tecnologie elettriche ed elettroniche
B-16 Laboratori di scienze e tecnologie informatiche
B-17 Laboratori di scienze e tecnologie meccaniche
B-18 Laboratori di scienze e tecnologie tessili, dell'abbigliamento e della moda
B-19 Laboratori di servizi di ricettivit… alberghiera
B-20 Laboratori di servizi enogastronomici, settore cucina
B-21 Laboratori di servizi enogastronomici, settore sala e vendita
B-22 Laboratori di tecnologie e tecniche delle comunicazioni multimediali
B-23 Laboratori per i servizi socio-sanitari
B-24 Laboratorio di scienze e tecnologie nautiche
B-25 Laboratorio di scienze e tecnologie delle costruzioni navali
B-26 Laboratorio di tecnologie del legno
B-27 Laboratorio di tecnologie del marmo
B-28 Laboratorio di tecnologie orafe
B-29 Gabinetto fisioterapico Classe di concorso ad esaurimento
B-30 Addetto all'ufficio tecnico Classe di concorso ad esaurimento
B-31 Esercitazioni pratiche per centralinisti telefonici Classe di concorso ad esaurimento
B-32 Esercitazioni di pratica professionale Classe di concorso ad esaurimento
B-33 Assistente di Laboratorio Classe di concorso ad esaurimento (ITP ex Enti Locali)

Nuove classi di concorso e di abilitazione

Codice Altro Codice Descrizione
CODICE ALTRO CODICE DESCRIZIONE
1/A A001 Aerotecnica e costruzioni aeronautiche
2/A A002 Anatomia, fisiopatologia oculare e laboratorio di misure oftalmiche
3/A A003 Arte del disegno animato
4/A A004 Arte del tessuto della moda e del costume
5/A A005 Arte del vetro
6/A A006 Arte della ceramica
7/A A007 Arte della fotografia e grafica pubblicitaria
8/A A008 Arti della grafica e dell'incisione
9/A A009 Arte della stampa e del restauro del libro
10/A A010 Arti dei metalli e dell'oreficeria
11/A A011 Arte mineraria
12/A A012 Chimica agraria
13/A A013 Chimica e tecnologie chimiche
14/A A014 Circolazione aerea, telecomunicazioni aeronautiche ed esercitazioni
15/A A015 Costruzioni navali e teoria della nave
16/A A016 Costruzioni, tecnologia delle costruzioni e disegno tecnico
17/A A017 Discipline economico-aziendali
18/A A018 Discipline geometriche, architettoniche arredamento e scenotecnica
19/A A019 Discipline giuridiche ed economiche
20/A A020 Discipline meccaniche e tecnologia
21/A A021 Discipline pittoriche
22/A A022 Discipline plastiche
23/A A023 Disegno e modellazione odontotecnica
24/A A024 Disegno e storia del costume
25/A A025 Disegno e storia dell'arte
27/A A027 Disegno tecnico ed artistico
28/A A028 Educazione artistica
29/A A029 Educazione fisica negli istituti e scuole di istruzione secondaria ii grado
30/A A030 Educazione fisica nella scuola media
31/A A031 Educazione musicale negli istituti di istruzione secondaria di II grado
32/A A032 Educazione musicale nella scuola media
33/A A033 Educazione tecnica nella scuola media
34/A A034 Elettronica
35/A A035 Elettrotecnica ed applicazioni
36/A A036 Filosofia, psicologia e scienze dell'educazione
37/A A037 Filosofia e storia
38/A A038 Fisica
39/A A039 Geografia
40/A A040 Igiene, anatomia, fisiologia, patologia generale e dell'apparato masticatorio
41/A A041 Igiene mentale e psichiatria infantile
42/A A042 Informatica
43/A A043 Italiano storia ed educazione civica, geografia nella scuola media
44/A A044 Linguaggio per la cinematografia e la televisione
47/A A047 Matematica
48/A A048 Matematica applicata
49/A A049 Matematica e fisica
50/A A050 Materie letterarie negli istituti di istruzione secondaria di ii grado
51/A A051 Materie letterarie e latino nei licei e nell'istituto magistrale
52/A A052 Materie letterarie, latino e greco nel liceo classico
53/A A053 Meteorologia aeronautica ed esercitazioni
54/A A054 Mineralogia e geologia
55/A A055 Navigazione aerea ed esercitazioni
56/A A056 Navigazione, arte navale ed elementi di costruzioni navali
57/A A057 Scienza degli alimenti
58/A A058 Scienze e mec agraria e tec di gestione aziandale,fitopatologia ed entomologia agraria
59/A A059 Scienze matematiche, chimiche, fisiche e naturali nella scuola media
60/A A060 Scienze naturali, chimica e geografia, microbiologia
61/A A061 Storia dell'arte
62/A A062 Tecnica della registrazione del suono
63/A A063 Tecnica della ripresa cinematografica e televisiva
64/A A064 Tecnica e organizzazione della produzione cinematografica e televisiva
65/A A065 Tecnica fotografica
66/A A066 Tecnologia ceramica
67/A A067 Tecnologia fotografica, cinematografica e televisiva
68/A A068 Tecnologie dell'abbigliamento
69/A A069 Tecnologie grafiche ed impianti grafici
70/A A070 Tecnologie tessili
71/A A071 Tecnologia e disegno tecnico
72/A A072 Topografia generale, costruzioni rurali e disegno
73/A A073 Vita di relazione negli istituti professionali di Stato per non vedenti
74/A A074 Zootecnica e scienza della produzione animale
75/A A075 Dattilografia e stenografia
76/A A076 Trattamento testi, calcolo, contabilita' elettronica ed applicazioni gestionali
80/A A080 Italiano nella scuola media con lingua di insegnamento slovena
81/A A081 Lingua e lettere italiane negli istituti di istruzione secondaria di secondo grado con lingua di insegnamento slovena
82/A A082 Materie letterarie negli istituti di ii grado di lingua slovena
83/A A083 Materie letterarie e latino nei licei e nell'istituto magistrale con lingua di insegnamento slovena
84/A A084 Materie letterarie, latino e greco nel liceo classico con lingua di insegnamento slovena
85/A A085 Sloveno,storia ed ed civica e geografia nella scuola media con lingua slovena
86/A A086 Dattilografia e stenografia con lingua di insegnamento slovena
87/A A087 Trattamento testi, calcolo, contabilit… elettronica ed applicazioni gestionali con lingua di insegnamento slovena
90/A A090 Cultura ladina
91/A A091 Italiano (seconda lingua) nella scuola media in lingua tedesca
92/A A092 Lingua e lettere italiane (seconda lingua) negli istituti di istruzione secondaria di secondo grado in lingua tedesca
93/A A093 Materie letterarie negli istituti di istruzione secondaria di secondo grado in lingua tedesca e con lingua di insegnamento tedesca delle localit… ladine
94/A A094 Materie letterarie e latino nei licei e nell'istituto magistrale in lingua tedesca e con lingua di insegnamento tedesca delle localit… ladine
95/A A095 Materie letterarie, latino e greco nel liceo classico in lingua tedesca e con lingua di insegnamento tedesca delle localit… ladine
96/A A096 Tedesco (seconda lingua) negli istituti di istruzione secondaria di secondo grado in lingua italiana della provincia di Bolzano
97/A A097 Tedesco (seconda lingua) nella scuola media in lingua italiana della provincia di Bolzano
98/A A098 Tedesco, storia ed educazione civica, geografia nella scuola media in lingua tedesca e con lingua di insegnamento tedesca delle localit… ladine
99/A A099 Dattilografia, stenografia, trattamento testi e dati in lingua tedesca e con lingua di insegnamento tedesca delle localit… ladine
100/A A100 Trattamento testi, calcolo, contabilit… elettronica ed applicazioni gestionali in lingua tedesca e con lingua di insegnamento tedesca delle localit… ladine
45/A A245 Lingua straniera (Francese)
46/A A246 Lingua e civilta' straniera (Francese)
45/A A345 Lingua straniera (Inglese)
46/A A346 Lingua e civilta' straniera (Inglese)
45/A A445 Lingua straniera (Spagnolo)
46/A A446 Lingua e civilta' straniera (Spagnolo)
45/A A545 Lingua straniera (Tedesco)
46/A A546 Lingua e civilta' straniera (Tedesco)
45/A A645 Lingua straniera (Russo)
46/A A646 Lingua e civilta' straniera (Russo)
45/A A745 Lingua straniera (Albanese)
46/A A746 Lingua e civilta' straniera (Albanese)
46/A A946 Lingua e civilta' straniera (Serbo-Croato)
46/A AA46 Lingua e civilta' straniera (Cinese)
77/A AA77 Strumento musicale (Arpa)
46/A AB46 Lingua e civilta' straniera (Giapponese)
77/A AB77 Strumento musicale (Chitarra)
77/A AC77 Strumento musicale (Clarinetto)
46/A AD46 Lingua e civilta' straniera (Arabo)
77/A AD77 Strumento musicale (Corno)
77/A AE77 Strumento musicale (Fagotto)
77/A AF77 Strumento musicale (Fisarmonica)
77/A AG77 Strumento musicale (Flauto)
77/A AH77 Strumento musicale (Oboe)
77/A AI77 Strumento musicale (Percussioni)
77/A AJ77 Strumento musicale (Pianoforte)
77/A AK77 Strumento musicale (Saxofono)
77/A AL77 Strumento musicale (Tromba)
77/A AM77 Strumento musicale (Violino)
77/A AN77 Strumento musicale (Violoncello)
1/C C010 Addetto all'ufficio tecnico
2/C C020 Attivit… pratiche speciali
3/C C031 Conversazione in lingua straniera (Francese)
3/C C032 Conversazione in lingua straniera (Inglese)
3/C C033 Conversazione in lingua straniera (Spagnolo)
3/C C034 Conversazione in lingua straniera (Tedesco)
3/C C035 Conversazione in lingua straniera (Russo)
3/C C03A Conversazione in lingua straniera (Cinese)
3/C C03B Conversazione in lingua straniera (Giapponese)
3/C C03D Conversazione in lingua straniera (Arabo)
4/C C040 Esercitazioni aeronautiche
5/C C050 Esercitazioni agrarie
6/C C060 Esercitazioni ceramiche di decorazione
7/C C070 Esercitazioni di abbigliamento e moda
8/C C080 Esercitazioni di circolazione aerea
9/C C090 Esercitazioni di comunicazioni
10/C C100 Esercitazioni di disegno artistico di tessuti
11/C C110 Esercitazioni di economia domestica
12/C C120 Esercitazioni di modellismo, formatura e plastica, foggiatura e rifinitura
13/C C130 Esercitazioni di odontotecnica
14/C C140 Esercitazioni di officina meccanica agricola e di macchine agricole
15/C C150 Esercitazioni di portineria e pratica di agenzia
16/C C160 Esercitazioni di tecnologia ceramica
17/C C170 Esercitazioni di teoria della nave e di costruzioni navali
18/C C180 Esercitazioni nautiche
19/C C190 Esercitazioni pratiche per centralinisti telefonici
20/C C200 Esercitazioni pratiche di ottica
21/C C210 Gabinetto fisioterapico
22/C C220 Laboratori di tecnologie tessili e dell'abbigliamento e reparti di lavorazioni tessili e dell'abbigliamento
23/C C230 Laboratorio di aerotecnica, costruzioni e tecnologie aeronautiche
24/C C240 Laboratorio di chimica e chimica industriale
25/C C250 Laboratorio di costruzione, verniciatura e restauro di strumenti ad arco
26/C C260 Laboratorio di elettronica
27/C C270 Laboratorio di elettrotecnica
28/C C280 Laboratorio di fisica atomica e nucleare e strumentazione
29/C C290 Laboratorio di fisica e fisica applicata
30/C C300 Laboratorio di informatica gestionale
31/C C310 Laboratorio di informatica industriale
32/C C320 Laboratorio meccanico-tecnologico
33/C C330 Laboratorio di oreficeria
34/C C340 Laboratorio di progettazione tecnica per la ceramica
35/C C350 Laboratorio di tecnica microbiologica
36/C C360 Laboratorio di tecnologia cartaria ed esercitazioni di cartiera
37/C C370 Laboratorio e reparti di lavorazione del legno
38/C C380 Laboratorio di reparti di lavorazione per le arti grafiche
39/C C390 Laboratorio e reparti di lavorazione per l'industria mineraria
40/C C400 Laboratorio per le industrie ceramiche
41/C C410 Laboratorio tecnologico del marmo, reparti architettura, macchine
42/C C420 Laboratorio tecnologico per il marmo, reparti scultura, smodellatura, decorazione e ornato
43/C C430 Laboratorio tecnologico per l'edilizia ed esercitazioni di topografia
44/C C440 Massochinesiterapia
45/C C450 Metodologie operative nei servizi sociali
46/C C460 Reparti di lavorazione per il montaggio cinematografico e televisivo
47/C C470 Reparti di lavorazione per la registrazione del suono
48/C C480 Reparti di lavorazione per la ripresa cinematografica e televisiva
49/C C490 Reparti di lavorazione per le arti fotografiche
50/C C500 Tecnica dei servizi ed esercitazioni pratiche di cucina
51/C C510 Tecnica dei servizi ed esercitazioni pratiche di sala e di bar
52/C C520 Tecnica dei servizi e pratica operativa
555/C C555 Esercitazioni di pratica professionale
999/C C999 Assistente di Laboratorio
1/D D601 Arte della lavorazione dei metalli
2/D D602 Arte dell'oreficeria, della lavorazione delle pietre dure e delle gemme
3/D D603 Arte del disegno d'animazione
4/D D604 Arte della ripresa e montaggio per il disegno animato
5/D D605 Arte della tessitura e della decorazione dei tessuti
6/D D606 Arte della lavorazione del vetro e della vetrata
7/D D607 Arte del restauro della ceramica e del vetro
8/D D608 Arte della decorazione e cottura dei prodotti ceramici
9/D D609 Arte della formatura e foggiatura
10/D D610 Arte della fotografia e della cinematografia
11/D D611 Arte delaa xilografia, calcografia e litografia
12/D D612 Arte della serigrafia e della fotoincisione
13/D D613 Arte della tipografia e della grafica pubblicitaria
14/D D614 Arte del taglio e confezione
15/D D615 Arte della decorazione pittorica e scenografica
16/D D616 Arte della modellistica, dell'arredamento e della scenotecnica
17/D D617 Arte della legatoria e del restauro del libro
18/D D618 Arte dell'ebanisteria, dell'intaglio e dell'intarsio
19/D D619 Arte delle lacche, della doratura e del restauro
20/D D620 Arte del mosaico e del commesso
21/D D621 Arte della lavorazione del marmo e della pietra
22/D D622 Arte della legatoria e del restauro del libro